lunedì 24 giugno 2013

Educazione almentare


Educazione alimentare

 

L’educazione alimentare è un processo educativo per mezzo del quale si prosegue  il miglioramento dello stato di nutrizione degli individui, attraverso la promozione di adeguate abitudini alimentari, l’eliminazione dei comportamenti alimentari non soddisfacenti , l’utilizzazione di manipolazioni più igieniche degli alimenti e un efficiente utilizzo delle risorse alimentari.

PRINCIPI ALIMENTARI O NUTRIENTI

Gli alimenti sono sostanze complesse, costituiti de uno o più elementi detti principi alimentari o nutrienti.

Questi elementi vengono comunemente classificati in:

principi organici: carboidrati o glucidi, grassi o lipidi, vitamine, proteine o protidi

principi inorganici: elementi naturali e acqua

FABBISOGNO ENERGETICO

Il fabbisogno  energetico di un individuo è variabile può dipendere:

: in proporzione al peso corporeo,  bambini in crescita hanno bisogno di un apporto nutritivo rispetto a quello degli anziani

Sesso: le donne hanno bisogno di un rapporto energetico inferiore rispetto a quello dei maschi

Clima: quando fa freddo l’organismo ha bisogno di maggiore quantità di elementi per mantenere la temperatura corporea costante sui 37° C

Stato di salute: un malato ha bisogno di quantità di cibo inferiore a quella di una persona sana

Attività svolta: chi svolge lavori pesanti ha maggiormente bisogno di chi invece svolge un lavoro  fisico leggero.

PIRAMIDE DEGLI ALIMENTI

Alla base della piramide si trovano i cereali e i loro derivati. Sono il fondamento della nostra alimentazione.

Al primo piano troviamo alimenti d’origine vegetale: le verdure e la frutta. Devono essere consumate ogni giorno perché ci forniscono Sali minerali, vitamine e sono molto ricchi di fibre.

Al secondo piano troviamo alimenti prevalentemente di origine animale: latte e formaggi da una parte, carne, pece e uovo dal’altra. Troviamo anche i legumi, vegetali, ma ricchi di proteine.

Al vertice troviamo i grassi aggiunti e zuccheri aggiunti.
 

PIRAMIDE DELLA DIETA MEDITERRANEA

Alla base ci sono i cereali seguiti da frutta e verdura, legumi, olio di oliva, formaggi magri e yogurt, che vanno consumati quotidianamente, La cane non è esclusa, ma è data la preferenza a quella di pollo coniglio e tacchino rispetto q quella bovina. La carne bovina va consumata poche volte al mese.
Si consiglia anche una buona attività fisica regolare e, per gli adulti, è ammesso un consumo moderato.

 

Nessun commento:

Posta un commento